Comportamenti dei giocatori in condizioni di incertezza

Comportamenti dei giocatori in condizioni di incertezza

Quante volte ti è capitato di non riuscire a prendere una decisione? Di essere titubante o incerto sul da farsi?

Chiedo un altra carta o resto? Divido le carte? Raddoppio? Faccio l’assicurazione?...

È normale che durante una partita di carte come il blackjack si presentano delle fasi di incertezza.
Comportamenti giocatori in fase di incertezza

L’aspetto razionale del problema delle scelte in condizioni di incertezza è da anni studiato da matematici ed economisti i quali hanno costruito i modelli teorici di spiegazione e proiezione dei comportamenti umani, sono note:
- La Teoria dei Giochi.
- La Teoria delle Decisioni.
- La Teoria dei Tipi Logici e molte altre.

Dal punto di vista psicologico, questi modelli, diventano fondamentali per la spiegazione di certe situazioni, ovviamente sono riduttivi in quanto non potranno mai considerare l'individuo in esame nella sua globalità, composto quindi anche da emozioni che nel caso del giocatore influiscono considerevolmente, soprattutto quando si sta giocando con soldi veri.

Secondo le teorie psico-dinamiche, il comportamento è determinato da fattori inconsci, e quindi che sfuggono ad ogni logica razionale.

La scuola behaviorista sostiene che il comportamento dell'individuo è determinato da un sistema di apprendimenti basati sui premi e punizioni. Il cognitivismo focalizza l'attenzione su come la mente organizza le informazioni e risolve i problemi.

Quindi i comportamenti effettivi anche di un giocatore del blackjack sono determinati non solo da una serie infinita di variabili che costituiscono la personalità, ma anche da desideri, aspettative, aspirazioni, frustrazioni, emozioni, pressioni, ecc...

Infatti ogni volta che si abbandona il concetto di complessità si usa il principio di parsimonia, un modello più semplice che esalta le forme lineari o banali, ma affrontare la complessità, nel caso specifico di una strategia al gioco del blackjack, significa accettare situazioni caratterizzate dall'incertezza e dalla vaghezza.

Il limbo di possibilità che inducono a prendere una decisione aumenta quando il giocatore si presenta al tavolo non in perfette condizioni psicofisiche. Per esempio se è ubriaco o sotto l'effetto di droghe. Ma anche quando è ossessionato da desiderio di "rifarsi".

Sia ben chiaro che giocare online è diverso, psicologicamente parlando, rispetto che giocare seduti al tavolo di un vero casinò. Da casa ci sono meno pressioni, ma anche se ci troviamo in un luogo a noi famigliare, possiamo trovarci in condizioni di incertezza.

È ovvio che ognuno di noi è diverso quando sta giocando con soldi veri.

Idealmente, il giocatore migliore, è quello:
- Freddo e distaccato
- Che riesce ad essere sempre lucido anche quando sta perdendo una fortuna.

Il giocatore consapevole sa che prima o poi arriverà l'occasione buona per rifarsi, ma è anche cosciente che potrebbe continuare a perdere.

Chi meglio di te stesso sa com'è la tua reazione quando stai perdendo molti soldi.

Questa autoanalisi è costruttiva per affrontare la tua prossima sfida contro il banco.
Se sai che non riesci ad affrontare queste tensioni, inevitabili con qualsiasi gioco a distanza. Devi trovare delle contromosse altrimenti sei rovinato.

Il modo apparentemente più semplice ma in realtà è il più difficile, è quello di alzarsi dal tavolo o spegnere il pc (mobile) quando stai perdendo.

Tatticamente potremmo circondarci di tabelle guida per affidare a loro l'ultima decisione in caso di incertezza.

Questo è la parte più complessa del gioco. Perchè è un lavoro introspettivo che ogni giocatore dovrebbe seriamente fare per migliorare il proprio comportamento nelle condizioni di incertezza.
Gioca subito al black Jack on line